Blog

Le news di Carrozzeria Fratelli Basile

Una corretta sanificazione dell’auto ai tempi del coronavirus

Una corretta sanificazione dell’auto ai tempi del coronavirus

Sappiamo benissimo che le micro gocce di saliva sono il principale strumento per la trasmissione del Coronavirus quando cadono nel raggio di un metro di distanza; esse riescono, altresì, a sopravvivere per circa 4 ore.

Un luogo di piccole dimensioni come l’auto è sicuramente un habitat in cui queste micro gocce possono depositarsi più facilmente. Se qualcuno ha il virus sulle mani e tocca il volante o altre parti dell’auto infetterà sicuramente l’abitacolo o potrebbe lasciare anche tracce sui sedili attraverso i vestiti infetti. Il pericolo diventa esponenziale per chi, in questo periodo, deve usare l’auto per necessità o lavoro e la condivide con altri membri del nucleo familiare.

Ecco perché bisogna fare molto attenzione alla manutenzione e pulizia dell’abitacolo.

Una sanificazione professionale con prodotti a base di ozono è sicuramente il rimedio che per eccellenza garantisce una pulizia accurata dell’auto. Questo gas, infatti, viene rilasciato da un apposito macchinario all’interno dell’auto e disinfetta a fondo plastiche e tessuti. Inoltre, non essendo un gas dannoso, dopo qualche minuto, dopo aver lasciato le portiere aperte per far circolare l’aria, si può tranquillamente rientrare in auto. È lo stesso principio di sanificazione che viene utilizzato nelle strutture ospedaliere.

Nel caso in cui in questo momento non ci si possa rivolgere ad un centro specializzato come le carrozzerie per eseguire il trattamento all’ozono, ci sono alcune accorgimenti che possono essere usati per evitare possibili contagi.

Innanzitutto, pulire le superfici dell’abitacolo (volante, leva cambio, specchietto retrovisore, maniglia interna porta, cinture e fibbia, bocchette dell’aria, ecc.) con un panno in microfibra ed un prodotto igienizzante che non rovini la plastica oppure con salviette igienizzanti. Non bisogna dimenticarsi di pulire la maniglia esterna e la porta lato passeggero o conducente che vengono inevitabilmente toccate nella fase di ingresso ed uscita dall’auto oppure il tappo della benzina qualora si sia fatto rifornimento di carburante o il bagagliaio se si è caricata la spesa.

L’auto viene quindi messa sotto la lente d’ingrandimento ma è assolutamente necessario prendere queste precauzioni per evitare che diventi un veicolo di trasmissione del Covid-19.